Da cosa nasce il nome il nome Zero Lavoro?

Scegli un lavoro che ami, e non dovrai lavorare neppure un giorno in vita tua.
(Confucio)

Hai già letto questa frase?
Io la prima volta ne sono rimasto affascinato, ma lascia che ti spieghi.

Chi sono?

Mi chiamo Gabriele ho 29 anni e il mio sogno è sempre stato quello di lavorare per me stesso e con le mie idee.

Hai presente la classica domanda che fanno a tutti i bambini e ragazzi: ”cosa vuoi fare da grande?”

Fin dalle scuole elementari non ho mai saputo rispondere a questa domanda, forse per qualcuno semplice ma non per uno come me, se vedevo qualcosa che mi piaceva la volevo fare. Mi immaginavo in quel ruolo.

Ovviamente non ho mai fatto tutti quei lavori che mi passavano per la testa, ma le idee per fortuna non mi sono mai mancate.

Ho iniziato a fare i primi lavoretti quando avevo 16 anni e con il passare degli anni mentre lavoravo come dipendente, ero ossessionato dal cercare la mia strada da intraprendere, lasciare quel lavoro che mi opprimeva e non mi permetteva di fare ciò che volevo.

Quando una persona legge Zero Lavoro pensa all’ozio e non al fatto che facendo ciò che gli piace fare si diverte e sta meglio.

Ecco perché quella frase di Confucio mi ha sempre ammaliato. Ho racchiuso quella frase in due parole e ho creato un brand.

Home »